Gurrieri Associati - Studio di Architettura
home

Lavori

restauri Il restauro rappresenta l'attività che ha caratterizzato la prima stagione degli impegni professionali dello Studio.
La stessa attività restaurativa è stata poi promossa ed estesa concettualmente interessando sia la modernità, che i complessi aspetti legati al paesaggio.
Alle numerose esperienze professionali di progettazione e direzione dei cantieri di restauro, si unisce un'intensa partecipazione e promozione nel dibattito nazionale e internazionale sul tema.

Interni L'architettura degli Interni non è solo arredamento, ma un'organizzazione e qualificazione degli spazi di vita, lavoro, relazione. La qualità di un interno è il risultato della implementazione di tutti gli aspetti - illuminotecnici, termotecnici, di definizione funzionale, spaziale e materica - che ne consentono la fruizione ottimale, talvolta anche rinunciando a quel “superfluo” di iperpersonalizzazione. Le esperienze realizzate hanno interessato prevalentemente interventi in edifici pubblici di carattere monumentale (sale consiliari, spazi espositivi, biblioteche, convegnistica).

Urbanistica Urbanistica, pianificazione territoriale e paesaggio, costituiscono oggi argomento complesso e integrato, che non si esprime più soltanto nei tradizionali contenuti del “Piano Regolatore”, ma si articola in strumenti differenziati e specifici, normati anche da raccomandazioni e prescrizioni convenzionali europee e internazionali. Lo Studio è stato tra i primi ad affrontare approfondimenti complessi e integrati, particolarmente riferiti alle raccomandazioni UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) e ICOMOS (International Council on Monuments and Sites).

Architetture Recentemente l'Architettura sembra aver perso i connotati del suo statuto millenario (firmitas, utilitas, venustas). Lo Studio realizza le proprie opere ponendo attenzione a questi aspetti, lontano da protagonismi formali e formalistici, capaci di appagare solo per effimere immagini. Si è cercato e si cerca invece la riconciliazione con gli aspetti naturalistici del paesaggio e del territorio, introducendo particolare attenzione per le architetture ipogee (di cui l'Esselunga Galluzzo ne è il primo esempio di grande funzione pubblico-commerciale naturalizzata), così anche da integrare i sistemi più avanzati per la sostenibilità degli interventi e l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.