Gurrieri Associati - Studio di Architettura

Quest sito richiede l'utilizzo di Javascript. Permetti al tuo browser di utilizzare js attivando la funzione dalle preferenze del tuo browser.
committente
Comune di Pistoia
incarico
Restauro e consolidamento
collaborazioni
Ing. Bruno Daddi
Arch. Giulia Cellie
Arch. Lorenzo Magni
note
Edificio tutelato ai sensi
del D. Lgs. 22/01/2004, n. 42
Pistoia (1995-1998)

con Maurizio De Vita

La torre di Catilina, un’architettura di forma parellelepipeda regolare interamente costruita in pietra "a faccia vista", è una delle più singolari testimonianze medievali che caratterizzano il centro storico di Pistoia. Originariamente più alta dell’attuale, caratterizzava, insieme al campanile del Duomo, lo skyline urbano e l'immagine prestigiosa di una città turrita. Abbandonata da molti anni e non utilizzata, la torre aveva visto degradare la sua copertura e i suoi solai lignei fino alla fatiscenza o alla scomparsa fisica. L'intervento di restauro, finalizzato alla restituzione del manufatto all'uso e alla vita cittadina, è stato incentrato soprattutto sul consolidamento della "scatola muraria" e dei paramenti in pietra, sia all'esterno che all'interno per cui, laddove si è presentata la necessità di ricostruire la continuità strutturale o laddove si è verificato il crollo di porzioni di muratura, sono stati eseguiti interventi localizzati con cuciture armate, tecnica del cuci-scuci, e riammorsature. La copertura, ormai pressoché crollata, per la parte in aggetto è stata restaurata al fine di conservare la memoria della tipologia, mentre l'ultimo solaio, opportunamente impermeabilizzato, è stato adattato a piano di calpestio di una “terrazza-belvedere”. Il progetto originario dotava la torre di nuovi solai intermedi necessari per la realizzazione di spazi da destinarsi ad attività dell'Amministrazione Comunale (culturali, espositive, amministrative) che dovevano essere tra di essi collegati da sistemi di risalita verticali (scale, ascensori). La realizzazione ha limitato l'intervento al solo allestimento della sala terrena.
© Studio Gurrieri Associati